EL NICHO e PLAYA RANCHO LUNA

4° GIORNO
PARTENZA PER CIENFUEGOS

Prima di salutare Viñales ci dirigiamo a 4 km ad ovest per ammirare il Mural de la Prehistoria, un  dipinto su una roccia lungo 120 metri ai piedi della Sierra de Viñales.

Ci mettiamo successivamente in cammino per quello che è il percorso più lungo di tutto il nostro tour, al quale abbiamo previsto di dedicare l’intera giornata per poter viaggiare con calma, vista la condizione delle strade a Cuba, arrivando a Cienfuegos prima di cena.
Durante il percorso avevamo in programma una breve sosta al tratto di mare che forma la Baia de Cochinos: Playa Giron e Playa Larga furono le spiagge dove 17 aprile 1961 sbarcarono gli esiliati cubani che con l’appoggio degli Stati Uniti tentarono di invadere l’isola [da wikipedia].

Arriviamo nella cittadina con impronta francese sull’ora del tramonto passando per il bellissimo Malecon.

IMG_0454

Purtroppo rimaniamo presto delusi per la condizione della casa particolar in cui avevamo prenotato…ci consoliamo pensando di dover solo dormire e far colazione. Ma questa è un’altra storia…

Facciamo quindi due passi alla ricerca di un ristorante per la cena in una Cienfuegos particolarmente deserta.

5° GIORNO 
EL NICHO

Nella programmazione del nostro viaggio a Cuba, una delle prime cose che ero sicura di voler vedere era lo spettacolo naturale di questa cascata. Per cui ho cercato di cucirgli addosso il tour, come faccio sempre.
Questa escursione l’abbiamo prenotata direttamente alla casa di Cienfuegos, una delle signore che lavorava presso la casa (Maria) si è resa disponibile ad accompagnarci nel Parco Naturale Topes de Collantes all’interno del quale si trova la cascata El Nicho.
Durante il viaggio ci racconterà di essersi sposata con un italiano, di aver vissuto in Italia e di essersene innamorata… a parte il freddo d’inverno! Come darle torto !!
EL NICHO è il nome di una bellissima cascata sul Rio Hanabanilla, alla quale si arriva camminando all’interno di un sentiero naturalistico a dir poco suggestivo, formato da piscine naturali, alberi altissimi in una rigogliosa natura, fiori, piante e uccelli di ogni tipo.

IMG_2041

La strada per arrivarci è un insieme di curve che si arrampicano sulle montagne, palme e piantagioni, foreste in mezzo a vallate sconfinate. Un panorama mozzafiato!

Finalmente arriviamo alla meravigliosa cascata che si tuffa in mezzo a pozze di acqua limpida e gelida.
Nonostante questo nessuno ci ferma e ci tuffiamo immediatamente, chi in maniera più coraggiosa ( della serie mi lancio al volo così lo shock non mi farà più sentire nulla) e chi in punta di piedi…ammetto di aver fatto parte della seconda categoria… l’acqua era veramente gelata!

Il laghetto era molto affollato ed in quel momento mi ha sfiorato il pensiero di come a volte tutto questo turismo rovini un po’ la meraviglia di questi posti naturali. Ad occhi chiusi ho immaginato non ci fossero tutte quelle persone e subito la cascata ha acquistato un altro sapore!
Dopo esserci divertiti, arrampicati su una roccia, aver nuotato,  saltato come scemi, e  riso a crepapelle, ci asciughiamo e proseguiamo il percorso.

Arriviamo così ad un punto dove troviamo tre pozze d’acqua collegate, Maria ci spiega che il loro nome è Posetas de los deseos, davanti alle quali si possono esprimere tre desideri. Non me lo faccio ripetere due volte e in un secondo esprimo i miei…

Ci dispiace molto abbandonare questi paesaggi incredibilmente belli ed incontaminati,  ma lo stomaco inizia a brontolare ed anche se all’interno del parco è presente un ristorante dove si può pranzare, la nostra estrema voglia di mettere i piedi sulla sabbia supera la fame!

Decidiamo così di pranzare nella spiaggia di Rancho Luna, una lunga spiaggia di sabbia chiara che dista 15 km da Cienfuegos.
Sgranocchiamo un hamburgesa in uno dei tipici bar prima di rilassarci al sole… l’acqua non è la più bella e trasparente che abbiamo visto a Cuba, ma abbiamo apprezzato molto questa spiaggia poiché non era molto affollata, e così tra un set fotografico tra amici, palme come sfondo e una piña colada in riva al mare, ammiriamo il sole che tramonta…

Ceniamo in un ristorante consigliato da un ragazzo per strada, Cienfuegos l’ abbiamo trovato un po’ fastidiosa anche per questo, mentre passeggi ti assalgono una marea di ragazzi cubani per consigliarti un ristorante dove cenare, ma alcuni sono fin troppi insistenti!!
Gustiamo una buona paella in un terrazzo con vista sulla baia della città.
Un’altra delusione ci assale da li a poco, nessuna vita notturna, le strade della città sono deserte e non incontriamo assolutamente nessuno a passeggio, le uniche anime vive a zonzo sono i cani randagi che  si muovono in branchi.
Il vento inizia ad aumentare, e così dopo aver costeggiato il Malecon andiamo a nanna.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...